Kraken

Cos'è una criptovaluta?

Guida per principianti alle crypto


Fin dai primi giorni dell'elaborazione in network, ricercatori e scienziati hanno ipotizzato che si potrebbe ideare un protocollo che consenta alle persone di scambiare denaro realmente digitale. 

Tuttavia, come spesso accade nella scienza, questa idea ha richiesto del tempo per diventare realtà. Infatti, nonostante i numerosi tentativi di creare forme di denaro elettronico nel XX secolo, l'idea è rimasta poco più che un sogno fino all'invenzione del Bitcoin, avvenuta nel 2009. 

Oggi sono migliaia le tecnologie che affermano di aver soddisfatto la definizione originale di criptovaluta o di aver innovato oltre questi confini per creare qualcosa di completamente nuovo.

Nonostante le diverse affermazioni individuali, tuttavia, le criptovalute hanno molto in comune come classe di protocolli informatici. La maggior parte, ad esempio, sono nate dalla necessità percepita di una maggiore privacy digitale e dall'esigenza di eliminare terze parti dagli scambi digitali.

Sebbene il Bitcoin sia attualmente la più prominente delle criptovalute disponibili, tutte utilizzano elementi costruttivi simili.

Ecco alcune proprietà comuni delle criptovalute:

  1. Assenza di confini: puoi inviare e ricevere criptovalute da qualsiasi parte del mondo.
  2. Resistenza: le criptovalute possono essere utilizzate più volte senza deteriorarsi.
  3. Irreversibilità: le transazioni non possono essere annullate e le unità non possono essere spese due volte.
  4. Assenza di autorizzazioni: non è necessario fornire informazioni o autorizzazioni per creare un wallet e possedere una criptovaluta.
  5. Pseudonimia: non è necessario allegare nomi personali o informazioni identificative alle transazioni.

What is cryptocurrency crypto


I primi tentativi di criptovaluta

Solo negli anni '70 gli usi commerciali e non militari della crittografia cominciarono a essere esplorati in modo più esteso. Fu allora che nacque il movimento cypherpunk, dedicato alla costruzione di nuovi sistemi attraverso la crittografia e il codice open source.

Ecco alcuni dei principali progetti iniziali: 

eCash di David Chaum: nel primo grande tentativo di creare una valuta digitale, gli utenti di eCash immagazzinavano il loro denaro in formato digitale, firmato crittograficamente da una banca, e potevano poi spenderlo in qualsiasi negozio che accettasse eCash.

Hashcash di Adam Back: un meccanismo anti-spam che aggiungeva un costo all'invio di e-mail e non richiedeva agli utenti di creare un account per accedervi.

B-money di Wei Dai: una proposta per un sistema di denaro digitale anonimo e distribuito in cui ogni partecipante tiene un database separato relativo alla quantità di denaro che appartiene agli utenti. I partecipanti erano incentivati ad agire in modo onesto mettendo in gioco i loro soldi.

Reusable proof of work (RPOW) di Hal Finney: uno schema per la creazione di token crittografici unici che possono essere utilizzati una sola volta. In questo sistema, la convalida e la prevenzione della doppia spesa vengono effettuate da un server centrale.

Bit Gold di Nick Szabo: Un oggetto da collezione digitale basato sul RPOW di Hal Finney. Le unità vengono valutate in base alla quantità di lavoro computazionale svolto. Bit Gold ha anche introdotto l'idea di scarsità per le valute digitali. 


Nonostante la visione simile, la maggior parte dei primi tentativi di criptovaluta non ha avuto esito positivo, poiché non riuscivano a evitare il controllo centrale e le loro unità non erano in grado di sostenere un valore economico.

Questo fino al 31 ottobre 2008, quando il Bitcoin è stato introdotto da uno o più attori pseudonimi, che si sono basati su queste idee precedenti e ne hanno risolto i difetti.

Le origini delle criptovalute


Per comprendere appieno le moderne criptovalute, tuttavia, è necessario scavare a fondo nella lunga e ricca storia dei vari tentativi di realizzare la moneta digitale. 

Questo perché le criptovalute di oggi sono meglio descritte come "invenzioni combinatorie", che creano una nuova tecnologia utilizzando solo una combinazione di opere più vecchie e consolidate. 

Alla base di tutte le criptovalute oggi c'è la crittografia, ovvero tutte le tecniche utilizzate per la sicurezza delle comunicazioni private, e la cifratura, il processo di codifica delle informazioni. 
 

 

Che cos'è la crittografia?


La crittografia è la scienza che sta dietro alla creazione di codici e cifrari che permettono di trasmettere informazioni in modo privato e sicuro.

Le prime forme di crittografia possono essere fatte risalire ad alcune civiltà antiche: un esempio famoso è l'uso della sostituzione dei simboli negli scritti egizi. 

Da allora, tuttavia, la crittografia è stata sviluppata notevolmente e ha subito molte modifiche per adattarsi ai tempi. Ad esempio, nel Medioevo i messaggi venivano codificati utilizzando due alfabeti e i lettori dovevano avere accesso a entrambi per decifrarli.

All'inizio del Novecento, la crittografia era utilizzata soprattutto dai militari e dalle agenzie di spionaggio, in particolare durante la guerra, dove le comunicazioni segrete erano fondamentali per scambiare informazioni tra le postazioni. Uno dei più famosi crittografi dell'inizio del XX secolo fu Alan Turing, ideatore di una macchina che aiutò a decifrare i messaggi tedeschi durante la Seconda guerra mondiale.

Oggi, il metodo che protegge le trasmissioni crittografiche quando sono in transito da una parte all'altra, in particolare su internet, si chiama crittografia. 

 

Firme digitali


Nella crittografia moderna, le informazioni o i dati possono essere firmati con una chiave privata e, come in passato, terzi possono verificare la firma del messaggio.

Le firme digitali sono spesso utilizzate per proteggere l'integrità e l'autenticità delle comunicazioni e per rendere immutabili i dati in transito. Per creare e verificare le firme, gli utenti fanno affidamento su una serie di chiavi, private e pubbliche. 

I network di criptovalute utilizzano le firme digitali per consentire il trasferimento di criptovalute. Il destinatario fornisce la propria chiave pubblica al mittente e la chiave privata del mittente firma una transazione che assegna l'asset alla chiave pubblica del destinatario.

Le funzioni di hash sono un'altra caratteristica nativa della crittografia e sono essenziali per il mining, un modo in cui alcune criptovalute, come il Bitcoin, proteggono il loro network distribuito e regolano il rilascio di nuove unità monetarie. 

L'hashing è un processo matematico che prende in input informazioni di qualsiasi dimensione e produce un output di dimensioni fisse. Per proporre blocchi nel protocollo Bitcoin, i computer fanno a gara per generare hash finché uno degli hash non ha un valore sufficientemente piccolo.   

L'hash vincente viene trasmesso agli altri computer per verificare se la soluzione sia vera o meno. Se è vera, l'utente che ha trasmesso il blocco si aggiudica nuovi Bitcoin.

Le firme digitali e l'hashing sono anche gli elementi tecnologici chiave alla base di molti precedenti tentativi di creare denaro digitale e sono ampiamente utilizzati in molte criptovalute. 

 

Bitcoin di Satoshi Nakamoto


Con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, un programmatore (o un gruppo di programmatori) ha pubblicato il whitepaper "Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System."

Invece di fare affidamento su un server o su un database centralizzato per ospitare le informazioni su transazioni, conti e saldi, Bitcoin faceva affidamento sul proprio network di utenti per fornire questo servizio. 

All'inizio del 2009 sono stati estratti i primi bitcoin, portando alla crescita dell'ecosistema di criptovalute in cui ci troviamo oggi.

Se desideri maggiori informazioni sul funzionamento del Bitcoin, leggi la nostra guida "Che cos'è Bitcoin?", che offre una descrizione più approfondita della sua tecnologia e della sua visione.


Guide sulle crypto di Kraken

 

Risorse utili

A partire dagli anni Dieci del Duemila, molti progetti di criptovalute hanno tentato di basarsi su questa storia di lavoro. 

Se desideri ottenere informazioni sui diversi tipi di criptovaluta, visita la pagina "Tipi di criptovalute" di Kraken. 

Vuoi ottenere informazioni più approfondite su specifiche criptovalute? Visita il nostro Centro informazioni per approfondire la tua formazione su questo spazio in continua evoluzione.

Inizia ad acquistare criptovalute


Ora sei pronto per fare il passo successivo e acquistare criptovalute!