Kraken

Cos'è la tecnologia blockchain?

La guida per principianti alle blockcahin


Se stai entrando per la prima volta nel mondo delle criptovalute, probabilmente avrai sentito parlare di "tecnologia blockchain", termine utilizzato per descrivere una grande varietà di concetti.

Il termine è indubbiamente molto ampio. È altrettanto probabile trovare il termine "blockchain" in un white paper di una nuova criptovaluta o in una pubblicità di una grande azienda come IBM.

Quindi, cosa significa questa parola e perché è così ampiamente utilizzata? Il termine "blockchain" indica spesso un network di computer che utilizza un software comune per ordinare i dati in modo tale che, dopo essere stati sequenziati, garantiscano che non possano essere modificati o manomessi da un utente disonesto.

In altre parole, una blockchain crea un record affidabile utilizzando la crittografia. 

Sebbene sia comunemente associata al whitepaper di Bitcoin, il concetto risale a prima della sua creazione e gli elementi di questo progetto possono essere ricondotti al lavoro a cui il creatore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, ha fatto riferimento nel documento di fondazione del progetto. 

Nota: al 2020, si discuteva ancora su quale debba essere la definizione di tecnologia blockchain e se e quando venga applicata correttamente. 

Ciò è dovuto al fatto che si è cercato di astrarre l'architettura delle blockchain per usi che vanno oltre l'ordinamento delle transazioni nelle criptovalute. 

Alcune di queste attività estenderanno eccessivamente l'applicazione della tecnologia, contribuendo a una comprensione più realistica del suo impatto previsto. 
 

What is blockchain technology


Come funziona la blockchain?

Nella sua accezione più ampia, il termine blockchain descrive un sistema di registri pubblici gestito da un network distribuito di computer chiamati nodi.

Questi nodi devono lavorare costantemente per registrare tutti gli aggiornamenti del network. Ciò che rende unica una blockchain è che tutti i nodi mantengono una copia del ledger.

Prima di parlare in modo più approfondito della tecnologia, è importante capire quali sono le caratteristiche che fanno funzionare una blockchain. 

In generale, e considerate alcune eccezioni, le blockchain mirano a essere: 

Controllabili: gli aggiornamenti memorizzati nella blockchain possono essere facilmente tracciati e verificati.

Distribuite: le blockchain spesso mirano a rimanere al di fuori del controllo di una singola entità (o sono gestite collettivamente da un ampio insieme di soggetti noti). 

Immutabili: dopo che una transazione viene registrata sul ledger, non può essere modificata (o se lo è, deve essere in accordo con le parti interessate). 

Pseudonime: ogni utente che interagisce con la blockchain lo fa con un indirizzo generato che non rivela la sua identità.

Componenti della tecnologia blockchain


Per comprendere appieno il potenziale della tecnologia blockchain, è necessario scavare a fondo nei componenti che la alimentano. 

Per cominciare, alla base della tecnologia ci sono la crittografia, le tecniche utilizzate per la sicurezza delle comunicazioni private, e la cifratura, il processo di codifica delle informazioni. 

Crittografia 

Oggi le blockchain sono protette dalla crittografia, la tecnica utilizzata per proteggere le comunicazioni private e la circolazione dei dati digitali.

La crittografia è la scienza che sta dietro alla creazione di codici e cifrari che permettono alle persone di trasmettere informazioni in modo privato e sicuro. 

All'inizio del Novecento, la crittografia veniva utilizzata principalmente dai militari e dalle agenzie di spionaggio, in particolare durante la guerra, dove le comunicazioni segrete erano essenziali per scambiare informazioni tra le postazioni. 

Oggi la crittografia aiuta a rendere sicure le trasmissioni che avvengono tramite blockchain, rendendo il processo di invio e ricezione di dati e informazioni più efficiente ed economico.

Ledger distribuito

Nelle blockchain, i dati digitali sono protetti attraverso l'uso della crittografia in modo da creare un registro affidabile di proprietà di tutti i partecipanti, chiamato "ledger distribuito".

Immaginati come un'alternativa ai database affidabili, i ledger distribuiti sono realizzati per dare agli utenti una maggiore supervisione sulla manutenzione dei loro dati, riducendo al contempo la responsabilità delle aziende o delle entità che oggi potrebbero fungere da proprietari centrali di queste informazioni sensibili. 

Considerato questo impatto, sono diversi i settori e le organizzazioni che utilizzano le blockchain per creare un network di fiducia che semplifichi la condivisione delle informazioni e il processo di conservazione dei dati, migliorando al contempo le prestazioni e la sicurezza. 

Smart contract

Al centro dei ledger distribuiti ci sono le reti di "smart contract", accordi di tipo "if-then" che, se codificati in un software, possono governare le transazioni commerciali. 

L'idea è che, sulla blockchain, un programma incorporato nel codice di un protocollo possa applicare rapidamente e digitalmente il tipo di contratto che oggi deve essere implementato da un intermediario, ad esempio un agente assicurativo o un intermediario finanziario.

Poiché le transazioni commerciali sono regolate da contratti, l'esecuzione di smart contract sulla blockchain aiuta il processo transazionale a svolgersi in modo più fluido.

A cosa serve la blockchain?


Come abbiamo visto, l'idea che esistano casi d'uso della blockchain al di là delle criptovalute è ancora nuova. 

Ciò significa che sono stati proposti un numero infinito di casi d'uso per questi network informatici, alcuni più realistici e pratici di altri. 

Di seguito è indicato un elenco di settori che hanno tentato di incorporare la tecnologia blockchain con diversi gradi di successo.

Criptovaluta 

Il caso d'uso originale della tecnologia blockchain, e tuttora il più popolare, è quello di alimentare le criptovalute.
Alcuni, ad esempio, sostengono che le blockchain siano il loro elemento centrale, in quanto consentono agli utenti di eseguire un software che applica le regole relative alle loro valute, rendendo questi dati scarsi e preziosi.

Grazie alle blockchain, le criptovalute possono essere prive di confini, durevoli, irreversibili, senza permessi o pseudonime. 

Se desideri maggiori informazioni su come le blockchain contribuiscono alla creazione delle criptovalute, leggi la nostra guida "Che cos'è la criptovaluta?", che offre una spiegazione più approfondita. 

Servizi finanziari 

Dato che le blockchain sono in grado di governare le forniture di denaro digitale, le grandi aziende hanno cercato di estendere ulteriormente questa tecnologia ad altri tipi di servizi finanziari.

Si ritiene che le blockchain possano risolvere le inefficienze di alcune parti del sistema finanziario (transazioni interbancarie, compensazione e liquidazioni) che sono state tipicamente appannaggio di alcune delle più grandi e opache entità finanziarie del mondo. 

L'idea è che queste istituzioni possano utilizzare la tecnologia blockchain per ridurre i costi, aderire meglio alle normative e, in generale, aggiornare la tecnologia un po' antiquata che le aiuta a funzionare.

Gestione aziendale

Uno dei casi d'uso più discussi della tecnologia blockchain è quello di utilizzarla per gestire le catene di approvvigionamento delle aziende. 

Il commercio globale è un'industria da mille miliardi di dollari, con beni e servizi che vengono spediti ogni giorno in tutto il mondo. Per far viaggiare qualcosa da un luogo all'altro, ci sono diversi partecipanti alla catena di approvvigionamento, ognuno dei quali si affida a sistemi diversi per approvare ed elaborare le transazioni.

La tecnologia Blockchain potrebbe aiutare a ridurre le barriere formate da questi diversi sistemi, eliminando alcuni costi e potenziali punti di fallimento lungo il percorso. 

Conservazione dei registri

Al giorno d'oggi i registri, che si tratti di sanità, immobili o votazioni, sono spesso gestiti da centri dati centralizzati, il che comporta costi e rischi aggiuntivi per le entità a cui sono affidati.

Per natura, questo significa che le informazioni sono vulnerabili alle violazioni della sicurezza e possono essere difficili e costose da consultare. 

Molti settori hanno bisogno di un sistema più efficiente e sicuro per la gestione di questi documenti e per l'esecuzione e la registrazione di altre transazioni complesse. 

È qui che entra in gioco la tecnologia blockchain che, secondo alcune speranze, potrebbe aiutare a risolvere questi problemi di vecchia data, offrendo un meccanismo per la registrazione e il mantenimento di registri completi e consentendo agli individui di avere un maggiore controllo sui propri dati. 


Risorse utili

Dal 2009, con la nascita del Bitcoin, la tecnologia blockchain è stata la forza trainante di una serie di progetti diversi.

Vuoi informazioni più approfondite su specifiche criptovalute? Allora visita il nostro Centro di apprendimento per approfondire la tua formazione su questo settore in continua crescita.

Inizia ad acquistare criptovalute


Ora sei pronto per fare il passo successivo e acquistare criptovalute!