Kraken

Che cos'è The Graph? (GRT)

Guida introduttiva


The Graph è un software open-source utilizzato per raccogliere, elaborare e archiviare i dati provenienti da varie applicazioni blockchain per facilitare il recupero delle informazioni. 

Originariamente lanciato sulla blockchain di Ethereum, The Graph mira ad aiutare gli sviluppatori a utilizzare i dati rilevanti per aumentare l'efficienza delle loro applicazioni decentralizzate (dApp). 

The Graph analizza e raccoglie i dati della blockchain prima di memorizzarli in vari indici, chiamati Subgraph, consentendo a qualsiasi applicazione di inviare una richiesta al suo protocollo e di ricevere una risposta immediata.

Le query vengono poste dalle dApp mediante GraphQL, un linguaggio molto diffuso creato originariamente da Facebook per raccogliere dati per il news feed di un utente. 

Gli utenti di The Graph che forniscono servizi al network, chiamati indicizzatori e delegatori, aiutano a elaborare i dati e a trasmetterli agli utenti finali e alle applicazioni. 

La criptovaluta nativa di The Graph, GRT, viene utilizzata per garantire l'integrità dei dati protetti all'interno del network. Tutti gli utenti, che siano indicizzatori, curatori o delegatori, devono puntare GRT per svolgere il proprio ruolo e, in cambio, guadagnano commissioni dal network. 

The Graph viene utilizzato da popolari dApp di Ethereum come Aave, Curve e Uniswap. Gli utenti che desiderano stare al passo con lo sviluppo di The Graph possono consultare il blog ufficiale per avere informazioni aggiornate.

What is the graph grt


Chi ha creato The Graph?

The Graph è stata fondata nel 2018 da Yaniv Tal, Jannis Pohlmann e Brandon Ramirez, che in precedenza hanno lavorato insieme a diverse startup incentrate sulla creazione di strumenti per sviluppatori. 

The Graph ha raccolto un totale di 19,5 milioni di dollari nella vendita di token dal 2019, compresi 10 milioni di dollari dalla vendita pubblica dell'ottobre 2020. In questo periodo, circa il 21% dell'offerta iniziale di token di 10 miliardi di GRT è stato venduto a investitori come Coinbase Ventures, Digital Currency Group e Multicoin Capital. 

Come funziona The Graph?


Il primo passo di The Graph per l'aggregazione dei dati avviene attraverso i Graph Nodes, che scansionano continuamente i blocchi della rete e gli smart contract alla ricerca di informazioni. 

Quando un'applicazione aggiunge dati alla blockchain attraverso gli smart contract, il Graph Node aggiunge i dati di questi nuovi blocchi ai suoi Subgraph appropriati.

Una volta che il Graph Node estrae le informazioni, ci sono tre tipi di utenti che contribuiscono a organizzare i dati nel suo protocollo.

Questi includono: 

  • Curatori:  sviluppatori di Subgraph che valutano quali Subgraph sono di alta qualità e devono essere indicizzati da The Graph. I curatori associano il GRT ai Subgraph in cui credono.
  • Indicizzatori:  operatori di nodi incaricati di fornire servizi di indicizzazione e interrogazione per i sottografi segnalati; per fornire questi servizi devono mettere in gioco GRT.
  • Delegatori: delegano il GRT agli indicizzatori per contribuire alla gestione del network senza installare un nodo. 

Tutti gli utenti guadagnano una parte delle commissioni del network per il loro lavoro, a seconda del loro ruolo. 

Questi dati possono essere facilmente consultati dalle applicazioni che cercano informazioni utili per il funzionamento del loro software attraverso l'uso di query. 

Ad esempio, Decentraland accede alle informazioni di The Graph per trovare terreni, accessori e oggetti da collezione in tutte le applicazioni e li inserisce nel proprio mercato, permettendo agli utenti di acquistarli da una posizione centrale.


Cosa conferisce valore a GRT?

La criptovaluta GRT trae il suo valore dalla capacità di garantire l'esecuzione degli smart contract che dipendono dal protocollo The Graph.

In particolare, GRT è l'unica criptovaluta utilizzata per le operazioni chiave del network. Ad esempio, i consumatori che inviano query agli indicizzatori devono pagare una commissione di query, denominata in GRT.

I curatori guadagnano le commissioni di interrogazione per i sottografi che segnalano, gli indicizzatori guadagnano una parte delle commissioni di interrogazione e le ricompense del protocollo e i delegatori guadagnano una parte delle commissioni degli indicizzatori prestando il loro GRT.

Chiunque possieda ed esegua lo staking di token GRT può partecipare alle decisioni che riguardano il software, votando sulle proposte di regole che disciplinano l'uso della piattaforma. I delegatori assegnano i loro diritti di voto a qualcun altro che vota per loro conto.

Gli investitori devono notare che, mentre The Graph introdurrà 10 miliardi di GRT nel 2020, l'offerta totale è destinata ad aumentare in media di circa il 3% all'anno, con una stima dell'1% di token che verranno rimossi dalla circolazione ogni anno. 
 


Perché utilizzare GRT?

The Graph potrebbe essere interessante per gli sviluppatori che vogliono creare applicazioni basate sulla blockchain che hanno bisogno di accedere e analizzare i dati della blockchain.

Gli investitori potrebbero voler aggiungere GRT al loro portfolio se credono che le applicazioni decentralizzate richiederanno continuamente una grande quantità di dati blockchain per funzionare.

Infine, se The Graph dovesse dimostrare di risolvere i problemi principali per gli utenti delle dapp, potrebbe diventare uno strumento essenziale per collegare tutte le applicazioni costruite sulla blockchain. 
 

Inizia ad acquistare GRT


Ora sei pronto per fare il passo successivo e acquistare un po' GRT!